TransitionManager in Actionscript 3, Flash, AIR and Flex

import mx.transitions.*;
import mx.transitions.easing.*;
TransitionManager.start(some_mc, {type:Fade, direction:Transition.IN, duration:3, easing:Strong.easeOut});

Legenda:
Blinds La classe Blinds mostra l’oggetto clip filmato mediante rettangoli che scompaiono o compaiono.
Fade La classe Fade applica all’oggetto clip filmato una dissolvenza in entrata o in uscita.
Fly La classe Fly fa comparire l’oggetto clip filmato facendolo scorrere da una direzione particolare.
Iris La classe Iris rivela l’oggetto clip filmato utilizzando una maschera animata di forma quadrata o circolare che si ingrandisce o si riduce.
Photo Fa comparire o scomparire l’oggetto clip filmato con un effetto simile al flash fotografico.
PixelDissolve La classe PixelDissolve mostra l’oggetto clip filmato utilizzando dei rettangoli che scompaiono e compaiono in modo casuale ma secondo uno schema a scacchiera.
Rotate La classe Rotate ruota l’oggetto clip filmato.
Squeeze La classe Squeeze modifica in scala l’oggetto clip filmato in orizzontale o in verticale.
Wipe La classe Wipe mostra o nasconde l’oggetto clip filmato utilizzando la maschera animata di una forma che si sposta in senso orizzontale.
Zoom La classe Zoom ingrandisce o riduce l’oggetto clip filmato modificandone in scala le proporzioni.

Advertisements

STRUTS 2 Best Practices

La bibbia di struts 2 è su:
http://struts.apache.org/2.0.11.2/docs/guides.html

1) nei tag struts delle pagine jsp può essere invocata la action tramite elemento action=”” che può contenere: il name della <action name=”” >.. oppure contestuale esempio “#{action.Cerca}” che chiama il metodo Cerca della classe action (pojo class) associata

2) i nomi delle azioni sono mappati su metodi di classe da eseguire dal file struts.xml (o sottostanti inclusi in struts.xml)

i tag <action> sono nei file di configurazione struts.xml o inclusi

i tag action sono anche definibili con wildcard
esempio:

 <action name="*Crud" class="example.Crud" method="{1}">

dove “editCrud” chiamerà il metodo “edit” della classe di action; “deleteCrud” chiamerà il metodo “delete” e così via..

si può anche prevedere action di default (che raccolgono azioni non esistenti)

esempio 1 con tag dichiarativo default-action-ref in struts.xml:

 <package name="Hello" extends="action-default">
  <default-action-ref name="UnderConstruction">
  <action name="UnderConstruction">
   <result>/UnderConstruction.jsp</result>
  </action>
 </package>

esempio 2 che usa le wildcard:

 <action name="*" >
  <result>/{1}.jsp</result>
 </action>

Continue reading “STRUTS 2 Best Practices”