Feeds:
Posts
Comments

Archive for September, 2007

Andate su:

http://www.ammazzatecitutti.org/news/oltre-22-mila-firme-on-line-per-de-magistris-5.php

Leggete e firmate la petizione importantissima su:

http://www.petitiononline.com/040407rc/petition.html

Fate sentire anche la Vs voce!
Ciao, D.

Advertisements

Read Full Post »

Giro questo appello da firmare ricevuto da Amnesty: 

Cara amica, caro amico,

a Myanmar è in atto una violenta repressione delle manifestazioni pacifiche, che si stanno svolgendo in tutto il paese da oltre un mese.
Il 25 settembre circa 300 persone sono state arrestate durante le proteste e tre monaci sono stati uccisi: uno da un colpo d’arma da fuoco e gli altri due a seguito di un pestaggio. Il giorno dopo vi sono state altre vittime, e almeno un giornalista è rimasto ucciso.
Fonti non ufficiali hanno fatto sapere ad Amnesty International che oltre 50 monaci sono rimasti feriti.

Le ultime notizie ricevute da Amnesty International in queste ore non sono incoraggianti. Numerosi raid da parte della polizia stanno avendo luogo in queste ore nei monasteri buddisti di Yangon e in altre città del paese, non si conosce ancora il numero preciso dei monaci arrestati
e delle persone rimaste ferite.

Per scongiurare il ripetersi del bagno di sangue del 1988, quando furono uccise circa 3000 persone, Amnesty International ha lanciato un appello alle autorità di Myanmar chiedendo loro di mettere fine alle repressioni contro i dimostranti pacifici e garantire il rispetto del diritto di
manifestazione.

ANCHE TU PUOI FARE QUALCOSA DI IMPORTANTE!

FIRMA L’APPELLO ON-LINE A QUESTO INDIRIZZO:
http://www.amnesty.it/appelli/azioni_urgenti/Myanmar
E INVIA SUBITO QUESTA E-MAIL AI TUOI AMICI CHIEDENDO LORO DI FARE
ALTRETTANTO.

Far sentire la nostra voce in questo momento è fondamentale. Insieme, la nostra voce può diventare più forte e salvare delle vite!

Amnesty International Sezione Italiana
http://www.amnesty.it

Read Full Post »

La Notte dei Ricercatori - Aprite la mente alla conoscenza!

 

Ve la metto epica come nel trailer di un film: 

In una buia epoca di nuovo oscurantismo, di restaurazione di primitive superstizioni e magie, di puerili paure filosofiche, di tenebra intellettuale e di perdita della ragione e del senso della realtà una piccola ma brillante luce torna a risplendere in Europa.

Mille ricercatori e scienziati scendono nelle piazze delle città del vecchio continente per far giocare la curiosità innata delle donne, degli uomini e dei loro bambini con la luce della ragione e del cammino per la conoscenza.

La sfida di questi lucenti eroi è ardua perchè in gioco c’è il futuro dell’umanità e del meraviglioso pianeta azzurro.

Torino non manca, e qui come in molte altre città  europe, si accende la luce della festa della scienza e della ricerca.Il Piemonte ha colto anche quest’anno l’invito della Commissione Europea ad ospitare la Notte dei Ricercatori e il 28 settembre Torino, Alessandria, Biella e Vercelli saranno sede di una nottata di festa e d’incontro con il mondo affascinante della ricerca in un immaginario percorso alla scoperta di esperimenti, prototipi, giochi.La Notte dei Ricercatori è nata dalla collaborazione tra alcuni enti attivi sul fronte della ricerca e dell’innovazione, dell’istruzione, della divulgazione scientifica e del sostegno alle imprese, che insieme desiderano ricordare ai cittadini che se la qualità di vita migliora il merito è anche dei risultati della ricerca, che applicati al nostro quotidiano permettono di progredire.L’appuntamento del 28 settembre sarà un’occasione unica per scoprire in diretta, e sotto la guida dei ricercatori, alcuni dei principali fenomeni scientifici, per avvicinarsi in modo semplice ai più recenti campi d’applicazione della ricerca, per giocare e riportare alla luce un’antica passione della nostra regione per le scienze.

La Notte dei Ricercatori vi aspetta il 28 settembre 2007 dalle 16 alle 24 a Torino in Piazza Vittorio.

In Italia anche a Bari, Frascati e Napoli la scienza fa festa.
Per saperne di più sugli eventi italiani cliccate sui seguenti link:

Dunque aprite la mente, venite alla festa e lasciate che i vostri bambini vengano alla luce della conoscenza.

Read Full Post »

Oggi il petrolio arriva a quota 81.24 dollari al barile, un vero record.
Entro pochi mesi lo vedremo a quota 100 dollari.
E’ il segno che il peak of oil è stato sicuramente superato.
E’ il segno che bisogna cambiare rotta.

In Italia che si fa?

Niente, si discute di cazzate…

Leggetevi questo articoletto molto interessante di quello che potrebbe essere il futuro fra un anno ma che i nostri politici ignorano bellamente:

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=206400

Read Full Post »

Oggi il sig. Bagnasco dice: …”il Paese è un paese spaesato e sta attraversando una grave crisi morale, in cui sono diffusi comportamenti criminali che non trovano soluzione ed è illusorio sperare in un improvviso quanto miracolistico rinsavimento”…

Forse il sig.Bagnasco ha sbagliato inavvertitamente il soggetto.
Forse voleva dire: “il Parlamento sta attraversando una grave crisi morale, etc.. etc..”

Non lo so.
Però è strano che il sig.Bagnasco non voglia sperare e credere nei miracoli.
Che bizzarria… Mah!

Read Full Post »

Riflessioni post V-DAY

think.jpgI fatti reali:

  • 300.000 firme in mezza giornata e non di più perchè non avevano stampato altri moduli vidimati
  • almeno 1 MILIONE di persone nelle piazze in coda a firmare o a presenziare
  • nessuna bandiera
  • stragrande maggioranza GIOVANI (e poi dicono che se ne fottono, ma vaffanculo!)
  • Grillo cavalca l’evento, grande successo personale
  • il segnale che la gente si è rotta i coglioni è molto chiaro
  • è chiaro che le 3 leggi proposte non risolveranno il problema – perchè il problema è “ripristinare la legalità”

I “fatti” virtuali:

  • la stampa ufficiale su carta e web (che ciuccia soldi dai contribuenti) disinforma, ignorando l’evento o etichettandolo come kermesse bizzarra, come una trovata a “L’Uomo Qualunque” o un girotondo (capiscono ma nascondono che è l’evidentissimo sintomo di un gran giramento di coglioni virulento)
  • la televisione disinforma vaniloquiando di culi, tette, calciatori, serial killer, delle cazzate che sparano capi governo e opposizione, delle nozze del presentatore Tizio, delle corna del divo Caio e dei vizietti di cardinal Sempronio.
  •  i politici, tranne qualche rarità che ha capito che è meglio cavalcare l’onda, sparano cazzate a raffica nell’intento di saturarci e nausearci della cosa anzichè argomentare su cosa fare per venire incontro a questo desiderio di ordine della gente… Tentativo disperato.

I rimedi naturali all’attacco disinformativo di massa in atto:

  • INFORMARSI, informarsi e ancora informarsi con abnegazione scientifica.
  • PENSARE, che vuol dire prendere con le pinze anche quello che dice Grillo, perchè anche lui, come tutti, talvolta spara grosse e grasse cazzate (un esempio anni fa in uno spettacolo Grillo spaccava un PC a martellate dicendo che era la nostra rovina, ora dice che è la nostra salvezza – il mio parere invece è che PC e Internet sono solo strumenti di calcolo e comunicazione).
  • COMUNICARE con tutti via chat, email, telefono, voce, lettera, pony express, quadri, poesie, libri, foto, video, videogiochi, installazioni, sculture, etc..
  • AGIRE MA CON COERENZA, cioè se vai al V-DAY e poi paghi 30.000 € per passare il test a medicina: affanculo ci devi andare te!

Read Full Post »

Il signor Ratzinger ha detto ieri in Austria: “Se per l’uomo non esiste una verità egli, in fondo, non può neppure distinguere tra il bene e il male. E allora le grandi e meravigliose conoscenze della scienza diventano ambigue: possono aprire prospettive importanti per il bene, per la salvezza dell’uomo, ma anche, lo vediamo, diventare una terribile minaccia, la distruzione dell’uomo e del mondo”.

Non sono d’accordo.
Per gli uomini razionali, giusti, onesti, umani e senza un dio personale esiste una verità, che non è la Verità facile e rivelata da chicchessia (si noti la minuscola e la maiuscola e l’uso di uno e la), ma la dura verità dei fatti e della propria coscienza, cioè la consapevolezza.
E come si raggiunge la consapevolezza?
Semplice, lo dice anche il Buddha illuminato, la consapevolezza si raggiunge con l’onesta osservazione dei fatti e il ragionamento su di essa, ovvero, dico io, la scienza.

Ma il sig.Ratzinger ci dice che è possibile giungere alla Verità non con la conoscenza ma solo con la fede.
Ma io mi chiedo come è possibile distinguere il bene dal male senza consapevolezza del reale e singola umana responsabilità dei pensieri e delle azioni?

Vediamo infatti che sono proprio le “grandi e meravigliose conoscenze della scienza” a permetterci di prendere coscienza di noi stessi e consapevolezza del mondo dandoci strumenti per distinguere tra il bene e il male.

La Verità insondabile, inconcepibile e indiscutibile (cioè che non si può mettere alla prova dei fatti e della realtà) che ogni religione diversamente oppone alle altre non esiste semplicemente perchè non è unica, universale, verificabile (cosa assai importante per qualunque piccola verità e in special modo per la Verità Assoluta tanto cara a Ratzinger).
Ecco perchè ad una ignoranza assoluta (sinonimo di fede in una Verità Assoluta non verificata e non verificabile) io preferisco di gran lunga una consapevolezza e una verità imperfetta e in continua evoluzione (per usare un gergo informatico una verità “always in beta”).

Esorto dunque i miei tre lettori a leggere criticamente le parole dei capi religiosi e degli stessi scienziati, perchè la critica insieme alla ragione e alla consapevolezza sono gli unici antidoti ai mali che possono scaturire appunto dai pensieri e dalle azioni degli uomini.

Vi lascio con questi due bellissimi algoritmi di scienza e fede:

Science vs. faith

Read Full Post »

Older Posts »